lunedì 30 novembre 2015

L'Ombra è più nera lì dove la luce è più forte



Mettere una persona davanti alla propria ombra equivale a mostrarle anche ciò che in essa è luce.
C. G. Jung

L'Ombra è la prova che ogni essere partecipa alle vicende solari proiettando in terra le sue tenebre.
Tithéne ne "I Tre Semi"


Ascolta il racconto delle Ombre: metti play


Dove c’è molta luce, l’ombra è più nera.
Johann Wolfgang Goethe

C'è sicuramente più infinito nell'ombra che nello spazio celeste
Abdelmajid Benjelloun


i tre semi, foodfilebasilicata

Sonetti a Orfeo

I,v
Non ergete lapidi. Fate solo
che ogni anno fiorisca a lui la rosa.
Perché è Orfeo. La sua metamorfosi
di cosa in cosa. Inutile affannarsi
a cercare altri nomi. Ogni volta
è Orfeo quando c’è canto. Viene e va.
Se alla rosa nel calice talvolta
due giorni sopravvive, non è tanto?
Quanto deve dileguare, perché lo comprendiate!
benché del suo svanire si dovette spaventare.
Poiché la sua parola sopravanza la presenza,
lui è già là, dove non lo potete accompagnare.
La trama della lira non intralcia le sue mani.
E’ nella trasgressione la sua unica obbedienza.

i tre semi, foodfilebasilicata

II, xiii
Sii oltre ogni addio, come se fosse già dietro
di te – come l’inverno che appunto se ne va.
Perché tra i tanti inverni c’è un inverno talmente infinito
che, se il tuo cuore lo sverna, allora sopporta ogni cosa.
Sii sempre morto in Euridice – innalzati cantando
e, nella pura relazione, ridiscendi celebrando!
Qui tra quelli che svaniscono, nel regno del declino,
sii risonante cristallo che già nel suono s’è infranto.
Sii – e insieme sappi la condizione del non-essere,
fondamento interminato della tua interna oscillazione –
che tu possa compierla appieno, quest’unica volta.
Alle risorse già usate, come a quelle oscure e mute
della natura ricolma, alle somme indicibili,
aggiungi con gioia te stesso, pareggia il conto!
Rainer Maria Rilke


i tre semi, foodfilebasilicata
I tre semi