Passa ai contenuti principali

Post

Post in evidenza

Un linguaggio simbolico per la Basilicata

Sei quel che mangi (L. Feuerbach) La speciale maga lucana cura una consultante ammalata di disoccupazione grazie al potere delle spezie e dei loro colori: il nero pepe per capire la morte, il rosso peperoncino per amare la vita, il giallo delle curcuma per emanare energia, il blu del sale per ricevere i messaggi universali, il verde dell'origano per affrontare la metamorfosi e il viola della cannella per imparare a rinascere.Tutti condimenti essenziali per gustare le prelibatezze tipiche della terra d'origine: la Basilicata.


Ultimi post

Zuppa di lumache con peperoni cruschi tra passato e futuro

Grazie Trivigno e terra di Basilicata, rifugio sicuro dalla pandemia

Tortino salato di tarassaco

Frittatine di lampascioni: un'amarezza virale trasformata in dolce Resurrezione

Trivigno rivela i suoi preziosi segreti allo youtuber Caddy Food

La notte dei fuochi di Sant'Antonio Abate a Trivigno

Un insegnante D.O.C. da Trivigno al Monferrato: Antonio Potenza fa vincere alla sua classe 85mila euro con i lieviti del vino

Da Trivigno a Hollywood. R. Vignola e R. Brindisi: un oceano di emigranti illustri

Sudrise, l'e-commerce dei prodotti gastronomici lucani che mancava

La carchiola lucana e l’identità di un popolo

Pane Amore e Arberia, immagini di una serata al Teatro Stabile di Potenza