Passa ai contenuti principali

Post

Post in evidenza

Un linguaggio simbolico per la Basilicata

Sei quel che mangi ( L. Feuerbach ) La speciale maga lucana cura una consultante ammalata di disoccupazione grazie al potere delle spezie e dei loro colori : il nero pepe per capire la morte, il rosso peperoncino per amare la vita, il giallo delle curcuma per emanare energia, il blu del sale per ricevere i messaggi universali, il verde dell' origano per affrontare la metamorfosi e il viola della cannella per imparare a rinascere. Tutti condimenti essenziali per gustare le prelibatezze tipiche della terra d'origine: la Basilicata .

Ultimi post

Pasqua con spaghetti alla chitarra, crema di ricotta ai peperoni e noci

Come creare un lievito madre, “metodo meridionale”

L'anima del cibo

Dalla cucina al cielo: Natale 2020 questione climatica in attesa

Cheesecake senza colla di pesce ma con gel di semi di lino

À la Recherche della rasulecchia per le orecchiette della nonna

#ioripartodaqui dal mio Appennino lucano

Storie di cibo in “Ora parliamo di Noi”, turismo e sostenibilità a Rotondella

Mirabilia sul confine tra Basilicata e Calabria: Monastero degli Antropici e Canna

Il pane, il lievito madre e 10 cose da sapere per le “nozze in casa”

Zuppa di lumache con peperoni cruschi tra passato e futuro